Advertising
Procter & Gamble festa della mamma

Procter & Gamble torna a fare gli auguri alle Mamme…con il Rewind…

1 Flares 1 Flares ×
Sharra e ti sarà Sharrato! (Dal Social Vangelo secondo Mark 6:38-48)
Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0Share on LinkedIn1Pin on Pinterest0Buffer this pageEmail this to someone

Procter & Gamble, l’auto proclamato “Proud sponsor of moms” (Orgoglioso sponsor delle mamme), ha sempre qualcosa di speciale in serbo per la festa della mamma.

Sicuramente tutti noi ci ricordiamo del commovente spot P&G “Best Job” dedicato alle mamme in occasione delle Olimpiadi di Londra 2012 e creato per il gruppo di Cincinnati dalla super premiata agenzia Wieden+Kennedy, che grazie al suddetto vinse nel 2012 il suo quarto Emmy di seguito dopo i mitici: Chrysler’s “Born of Fire” (2011), Old Spice’s “The Man Your Man Could Smell Like” (2010) and Coca-Cola’s “Heist” (2009).

W+K che negli ultimi tempi aveva anche firmato la sublime campagna Sony “Be-Moved”.

L’anno scorso il duo P&G e Wieden+Kennedy tornarono sulla scena del crimine con un’eccezionale iniziativa basata sulla figura di Eunice Kennedy Shriver (sorella di John Fitzgerald Kennedy e fondatrice delle Special Olympics dedicate agli atleti affetti dalla Sindrome di Down) vista attraverso gli occhi della figlia Maria Shriver.

Quest’anno l’azienda torna, in occasione della festa della mamma, con una ’non nuova’ campagna firmata ovviamente Wieden+Kennedy nel 2011 e concede a questa idea una nuova corsa (ecco il perchè del Rewind nel titolo).

Il video ripresentato è uno spot strappalacrime in puro stile “Thank you, mom”, intitolato “What I See” con soggetto la stella delle Special Olympics Molly Hincka e sua madre Kerry, che fornisce la voce fuori campo. Un contenuto semplice e ben realizzato, che parte dal presente e viaggia nel passato attraverso vecchi filmati video e foto per concludersi in una catarsi emozionale unica come lo stile W+K.

“Dicevano che non avrebbe mai camminato ne avrebbe mai parlato” dice Kerry.

“Non ho mai visto le cose che mia figlia non poteva fare. Immaginavo solo quello che poteva.”

Lo spot per la prima volta in onda nel lontano 2011, aveva ottenuto una modesta quantità di view quando era stato pubblicato sull’account YouTube di Special Olympics. Ma precedette il successo virale della campagna 2012 “Best Job”, diretto da Alejandro González Iñárritu. E così, P&G gli ha concesso nuova vita.

“What I See” ora è la cover dell’account YouTube del colosso, con oltre 5 milioni di visualizzazioni (l’ultima versione è stata pubblicata 27 aprile) – ( Molte delle quali paid view, dato che l’azienda sta inserendo l’annuncio nei risultati di ricerca di YouTube per la keyword “Happy Mother’s Day.”)

L’annuncio si conclude con un link per le donazioni. In onore della festa della mamma, Procter & Gamble raddoppierà e donerà a Special Olympics ogni offerta corrisposta fino ad un massimo di $ 200.000.

200mila…suonano pochini lo so per una multinazionale da oltre 80 miliardi di dollari di fatturato annuo che, come a molti potrebbe sembrare, ha pure risparmiato riciclando la campagna, per quanto bella, ma come si dice dalle mie parti: sempre meglio che un calcio in culo!

Sharra e ti sarà Sharrato! (Dal Social Vangelo secondo Mark 6:38-48)
Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0Share on LinkedIn1Pin on Pinterest0Buffer this pageEmail this to someone

Classe 83. Nato a Treviso e laureato in Scienze delle Comunicazioni di Massa all'Università di Padova con un master in Digital Marketing & Communication, lavora come Marketing & Communication Manager. Bastian contrario per filosofia ama guardare sempre all'opposto di ogni affermazione, legge o trend perchè nulla non può essere messo in discussione e tutte le medaglie hanno il loro rovescio. Sito personale: Alvise Comin

Beati i Commentosi, perché troveranno Risposta! (Dal Social Vangelo secondo Mark 5,1-7,28)
No comments so far!
Leave a Comment

1 Flares Facebook 0 Twitter 0 Google+ 0 Pin It Share 0 LinkedIn 1 1 Flares ×